PFAND- il vuoto a rendere in Germania

Ogni tanto su Facebook gira qualche video sulle macchinette automatiche dei vuoti che si trovano nei supermercati tedeschi. Infili le bottiglie una ad una e alla fine viene rilasciato uno scontrino con indicato un importo che può essere riscosso alla cassa o decurtato dalla spesa.

Ma come funziona esattamente il vuoto a rendere?

Continua a leggere

Annunci

I diritti del passeggero

Oggi post serissimo e utilissimo, perdonatemi se ogni tanto sono seria.

Della carta dei diritti del passeggero avevo sempre sentito parlare, ma non mi ero mai interessata più di tanto alla cosa e col senno di poi penso di averci perso un po’ di soldini.

La carta dei diritti del passeggero attualmente in vigore in tutta UE è stata stipulata l’11 febbraio 2004 e la trovate qui. Qualora doveste fare un reclamo ad una compagnia aerea e questa dovesse avvalersi della convenzione  di Montreal, potete rispondere con PRRRR.

Continua a leggere

Alcune considerazioni su Presa Diretta andato in onda ieri.

Ieri sera ho visto quasi per caso la puntata andata in onda su tema Hartz 4 e la situazione economica tedesca.

Sono rimasta colpita dalla mancanza di informazioni corrette ed esaustive del servizio. Si è voluto mostrare solo ció che faceva comodo senza dire tutta la verità.
Innanzitutto non si è spiegato come si diventa Hartz 4. Chi perde il lavoro e nei due anni precedenti aveva lavorato per almeno 12 mesi, riceve il sussidio di disoccupazione, chiamato Arbeitslosengeld 1 (ALG1). Questo sussidio corrisponde al 67% dello stipendio al netto, e viene percepito per almeno 12 mesi. In base a quanti anni si é lavorato e all’eta del disoccupato, tale sussidio puó essere percepito fino a 24 mesi.
Durante questi mesi bisogna dimostrare di essersi impegnati a cercare lavoro e l’ufficio stesso, l’Agentur für Arbeit, ti propone dei posti di lavoro che rientrino nell’ambito ricercato del disoccupato.
Terminato tale sussidio e non avendo trovato alcun lavoro, si passa all’Hartz 4. Non é vero, come indicato nel servizio, che si tratta solo di 380€ al mese. A questi vanno aggiunti altri contributi. Se l’ALG 1 viene calcolato in base al lavoro precedente, questo si calcola in base allo stile di vita e le spese che il richiedente deve affrontare ogni mese. Si calcola il costo dell’affitto, della luce, riscaldamento etc.. Se si hanno figli o si posseggono altri beni. 380€ é quindi il sussidio di base al quale vanno aggiunti altri aiuti.
La richiesta di Hartz 4 viene rinnovata ogni 6 mesi, perché si prevede sia solo una fase transitoria, non duratura. Tuttavia in molti preferiscono vivere di Hartz 4. Conosco persone Hartz 4,che subaffittano l’appartamento, guadagnandoci quindi pure qualcosa, e vanno a godersi il sole in Spagna. L’inquilino ha il compito di controllare se arrivano comunicazioni scritte dal Job Center in modo da poter informare per tempo chi percepisce il sussidio sociale.
Non è vero che chiamano al mattino per imporre al disoccupato un colloquio di lavoro che dovrà aver luogo lo stesso giorno. Tutte le comunicazioni avvengono tramite posta.
Non é vero che non ci si puó allontanare, si hanno diritto ad una ventina di giorni di “ferie” all’anno, bisogna però ovviamente informarne il Job Center e al proprio rientro bisogna recarsi all’ufficio per dimostrare di eseere rientrati. Ma come dicevo sopra, questo “ostacolo” é facilmente raggirabile, basta che qualcuno controlli la posta.
Oltre al sussidio sociale Hartz 4 esistono altri aiuti finanziari che da lo stato: Il Wohngeld è un contributo per l’affitto, per esempio e tutti, ma proprio tutti i bambini  indipentemente dal reddito dei genitori, percepiscono il Kindergeld: 184€ mensili fino al 18 anno di etá, ma prolungabile fino a 21 anni. Non sto qui a nominare tutti gli altri aiuti sociali dei quali si puó usufruire, perché sono tanti.
Molte famiglie Hartz 4 trovano conveniente fare piú figli perché ricevono piú soldi dallo stato e dal Job Center.
Non si è detto che gli asili o le scuole sono gratis. L’asilo si paga solo fino al terzo anno di etá e la retta viene calcolata in base al reddito. Io pago per mio figlio 45€ piú 23€ al mese per la mensa.
Molte cose non sono state dette, e molte informazioni riguardo l’Hartz 4 erano incomplete.
Delle persone, le quali biografie sono esposte a Unter den Linden, denominate come “vittime dell’Hartz 4”, non è stato detto come sono finite in questo stato.
l’Hartz 4 non é un bella cosa, alcuni scelgono di esserlo, ma sono chiaramente persone “particolari” o particolarmente pigre. Dall’Hartz 4 si puó uscire, io l’ho fatto e sono grata di aver potuto usufruire di questo contributo che mi ha permesso di continuare a vivere.
Leggere stamattina su Facebook  i commenti stupidi e a volte razzisti sulla Germania mi ha fatto schifo.
Uno dei motivi per il quale non tornerei in Italia, è che qui il futuro non mi fa paura, perché lo stato non ti abbandona.
In Germania non è tutto perfetto e sicuramente prima di Schröder si stava meglio, ma il quadro dipinto da Presa Diretta ieri sera, era veramente incompleto, volutamente incompleto.