Di püre e Kartoffelbrei

Uguale se Ciccio ha ancora solamente la carta di identità italiana, lui è crucco, a tavola lo è. Dovrebbero dargli la cittadinanza crucca solo per il modo in cui mangia.

Se io sono cresciuta a pani ca meusa, lui è ghiotto di Leberwurst, che fa una puzza che in confronto le stigghiola sono chanel n.5. Io con amore gli spalmo questo Wurst di fegato sul pane, trattenendo conati di vomito. Continua a leggere

Annunci

(Pane) e acqua 

Da qualche anno soffro di reflusso gastrico. All’inizio pensavo fosse banalmente tosse, ma quando la notte non riuscivo a dormire e avevo attacchi di tosse così forti da arrivare a vomitare, ho capito che non era una cosa così banale. Una gastroscopia, che per fortuna qui si fa in anestesia totale, ha stabilito che si tratta di reflusso gastroesofageo e da allora una confezione da 100 pillole di 40mg di omeprazolo non manca mai sul mio comodino. Continua a leggere

Numero 2 arriva später

In questo Blog ho parlato di tutto,  dalle minchiate alle cose serie,  di cose che mi accadevano dentro e fuori.  Della cosa più importante, che mi è successa prima dentro e poi fuori sconvolgendomi la vita, non ho mai parlato.  Solo quando era “fuori”  ho parlato di Ciccio,  ma quando era dentro, di Gigi,  non ne ho mai scritto.  Non so perché,  non ho mai avuto paura potesse succedere qualcosa di brutto,  non ci ho mai pensato.  Nella mia stupidità ero così sicura fosse tutto perfetto che non ho nemmeno fatto tutti gli esami e accertamenti che richiede una gravidanza. Continua a leggere