Papà patria e mamma lingua. Vaterland e Muttersprache

Che io a volte proprio non mi spiego perchè il latino non mi abbia mai appassionato,  mentre il tedesco si. Probabilmente una gran colpa ce l’hanno i professori,  già il solo chiamarla “lingua morta”  non fa venire molta voglia di apprenderla. Il tedesco è invece una lingua viva col grande difetto di avere il neutro e i casi come in latino,  ma che a differenza del latino mi appare come una lingua estremamente logica e trasparente.
Se mi fermo un attimo a visualizzare la forma delle parole,  mi rendo conto quante queste siano veramente logiche,  come invece non mi sono mai sembrate nella mia madrelingua. Ecco,  ed è proprio di madrelingua che oggi voglio parlare.

In tedesco si dice Muttersprache (Mutter significa madre,  di chiara origine latina, e Sprache è la lingua).
La Muttersprache è la lingua di una persona nella quale è nato e cresciuto. È Mutter,  madre,  perchè il bambino impara a parlare dalla mamma,  la quale trascorre inizialmente molto più tempo col figlio rispetto al padre. È letteralmente la lingua della mamma,  sono le parole che il bimbo impara dalla sua bocca. C’è anche un’altra spiegazione: si chiama Muttersprache perchè il padre non ha nulla da dire in casa,  scegliete voi la spiegazione che più vi aggrada 🙂
Una spiegazione molto analoga l’ha un altro termine inesistente in italiano Vaterland letteralmente “padrepatria”.  Con questo termine si fa riferimento al territorio nel quale si è nati, al popolo e alla nazione alla quale si appartiene,  ed è Vater perchè si imparava dal padre l’arte della guerra,  per difendere il proprio territorio. Muttersprache e Vaterland sono quindi i genitori di ogni persona.
Starete pensando che in italiano non esiste “Padrepatria”  ma esiste “Madrepatria”,  quest’ultima esiste anche in tedesco: Mutterland,  indica il luogo di origine di un fenomeno (per esempio l’Inghilterra è Mutterland del parlamentarismo)  e indica l’appartenenza e dipendenza ad un territorio (l’Inghilterra è Mutterland delle proprie colonie). Nell’uso moderno Mutterland indica il paese di origine per le persone che vivono all’estero,  cioè l’Italia per me.
Le parole Madrelingua e Madrepatria sono calchi dal tedesco. Significa che queste parole composte,  così come le vedete,  non esistevano nella nostra lingua e che sono state ricalcate da quelle tedesche.  Un calco è una forma particolare di prestito linguistico,  serve per colmare una lacuna linguistica,  prendendo elementi della propria lingua,  per riprodurre forma e significato appartenenti ad una lingua straniera. Vi faccio un esempio: la parola ferrovia è stata forgiata usando due parole esistenti in italiano per copiare la parola tedesca Eisenbahn (composta da Eisen,  ferro + Bahn,  via).
In tedesco esiste ancora un altro termine per indicare Patria: Heimat. Ma questo termine non è legato tanto ad un territorio,  quanto più alla persona,  all’Io.
Li dove mi sento a casa e al sicuro,  quella è la mia Heimat.
Nella mia famiglia ci sono una Mutterland e una Muttersprache, sono di Vaterland ignoto, e vivo nella mia Heimat, anche se non insieme alle mie Mutter. Siamo una famiglia moderna noi 😉

Annunci

9 pensieri su “Papà patria e mamma lingua. Vaterland e Muttersprache

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...