Trümmerberg. Una montagna di macerie.

Alla fine della seconda guerra mondiale,  nel maggio 1945, a Berlino si contavano circa 600.000 appartamenti distrutti,  la popolazione rispetto al 1939 era quasi dimezzata e c’erano all’incirca 75 milioni di metri cubi di macerie.

image

I palazzi si ricostruiscono,  la popolazione pian piano cresce,  ma delle macerie,  che se ne fa un popolo?
I più intellettuali come Grass,  Il mio amato Johnson,  Böll e altri ne fanno letteratura,  il resto della popolazione ne fa montagne.

La leggenda narra di donne,  soprattutto nella DDR,  che eroicamente si rimboccarono le maniche, raccolsero le macerie e ripulirono la città. Di queste Trümmerfrauen ,  si è da poco dimostrato,  non si tratta altro che di un mito. Vi erano si, donne che collaborarono all’eliminazione delle macerie,  ma queste erano di un numero notevolmente inferiore a quanto il governo volesse fare credere. Per dimostrare a tutti i costi la parità dei sessi,  venivano inscenate foto
ad hoc come questa

image

Alcune alture che trovate in Germania (vedi il villaggio olimpico di Monaco) e molte di quelle che trovate a Berlino,  non sono altro che rilievi artificiali costituiti da macerie della seconda guerra mondiale.
Uno di questi è proprio dietro casa mia. Insulaner,  alto 78 metri,  ospita oggi un osservatorio astronomico,  una scuola elementare,  una piscina comunale e un parco con minigolf.
Anche il Volkspark di Friedrichshain è costituito da macerie,  come ancora il Wilmersdorfer Stadion e il Teufelsberg.
Quest’ultimo,  la montagna del diavolo,  prende il nome dal vicino lago,  il Teufelsee. È composto da 1/3 delle macerie di Berlino ed è alto circa 120m.
Dal 1950 fino al 1972 vennero qui deposte le macerie di Berlino Ovest,  trovandosi appunto in questo settore. Terminata questa fase si iniziò a piantare alberi,  un vigneto che per qualche anno produsse del vino e fu adibito alla pratica di sport invernali. Sulla sommità della montagna fu creata una base americana per il controllo dello spazio aereo e come postazione di ascolto,  spionaggio della vicinissima DDR.
E così mentre i berlinesi andavano a sciare,  gli americani ascoltavano le conversazioni dei vicini Genossen.
Terminata la guerra fredda,  questa postazione fu dapprima usata per il controllo dello spazio aereo civile e poi abbandonata.
Per un certo periodo vi fu interesse da parte di un investitore di Köln,  per costruire in questa zona appartamenti,  alberghi e ristoranti. Il progetto non andò a buon fine e la sede continuò ad essere abbandonata a se stessa.
Oggi la stazione di controllo è aperta al pubblico ed è possibile visitarla previa prenotazione http://berliner-teufelsberg.com/web/en/fuhrungen-und-preise/, preparatevi però ad una bella passeggiata su per la montagna di macerie.

Annunci

6 pensieri su “Trümmerberg. Una montagna di macerie.

  1. Anche io ho studiato tedesco all’universita’ ma non l’ho approfondito bene perche’ ero piu’ innamorata della cultura anglofona. La storia e la letteratura della Germania continuano ad affascinarmi, specie il dopo guerra fino alla caduta del muro.
    Appena presa la laurea, in realta’ volevo andare in Germania per approfondire lo studio della lingua ma ho avuto paura e non l’ho fatto, e ora me ne pento. Se tornassi indietro e avessi coraggio, mi piacerebbe pensare che avrei scelto di vivere nella ex DDR come hai fatto tu 🙂

    Liked by 1 persona

    • Epperò sono finita, dopo un po’ di tempo, a Berlino Ovest. Sta cosa mi fa ancora un po’ senso 😉
      Dovessi mai passare di qui, ci facciamo un tour insieme 🙂

      Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...