Parigi Vs BeLLino

Nonostante proprio cattolici non siano, e forse nemmeno credenti, due feste religiose i miei BeLLinesi non se le fanno scappare. Vero é che siamo il Bundesland con meno feste segnate sul calendario, che se me lo avessero detto sarei rimasta in Sachsen, dove hanno Il Reformationstag e Buß und Bettag, peró all’ascensione di Cristo e alla Pentecoste non hanno rinunciato. Himmelfahrt é stato giovedí scorso e quindi, indossati il loro giubbotto Jack Wolfskin, preso zaino, sandali e biglietto, i BeLLinesi si sono tutti dati appuntamento in Aereoporto la mattina presto. Chi per rimanere all’interno dei confini nazionali, a Mallorca, chi per viaggi oltre confine, i voli erano strapieni di Crucchi e di due piccoli terroncelli. In volo per Parigi.

Che dire della cittá? Che é bella e affascinante e romantica lo sanno tutti, quindi vi dico ció che piú si tace, o che forse viene offuscato dalla bellezza di questa capitale.

Inannzitutto Parigi é cara. Ma non cara soggettivamente, ma proprio cara. Dal 2009 detiene il primato di cittá piú cara al mondo, e per me che vengo da una delle piú economiche é stato un bel salto di qualitá. Il paragone con BeLLino, 10 volte piú estesa e con un milione e mezzo di abitanti in piú, é stato per me naturale, come non poter paragonare due grandi cittá, due capitali europee? E allora parliamo di prezzi: il Döner, turco, sotto casa costa 2.50€, quello greco parigino (perché turchi e greci si odiano, ma entrambi condividono lo Joghurt, il Döner, la feta etc..), chi ha lo stesso sapore di quello turco beLLinese costa 5€, il doppio. Inoltre, se si vuole risparmiare, non é facile trovare cibo da strada. A Parigi non si vede il Wurstellaro che arrostisce e vende Bratwurst, é piú facile invece trovare il creparolo, dove una semplice crepes con lo zucchero costa almeno 3€, contro l’euro e 20 del Bratwurst. I mezzi di trasporto invece hanno lo stesso identico prezzo. Se si pensa peró che BeLLino é appunto 10 volte piú estesa, allora il prezzo parigino, potrebbe apparire elevato. Salire fino all’ultimo piano della Torre Eiffel costa 16€ piú molta pazienza per fare l’interminabile coda, salire sulla torre di Alexanderplatz costa 10€ e nessuna fila. Si, ok so che il paragone é un pó irriverente, ma sempre antenne sono! Riguardo proprio i mezzi vi è qualcosa da aggiungere. Sia Londra, che BeLLino hanno un ring, una circle line, che si incrocia con tutte le altre linea e compie un cerchio attorno il cento della cittá. Questo tipo di linea manca a Parigi, e ció fasi che le distanze si dilatino, che bisogna spostarsi e cambiare piú volte per raggiungere la meta designata. è vero che la metro é efficentissima e  molto frequente, ma per effettuare un cambio, all’interno della stessa stazione metro, bisogna percorrere km sotto terra. I binari non sono infatti vicini, ma per raggiungere una linea da un’altra, bisogna salire, scendere scale, percorrere lunghi tunnel spesso adoperate come latrine dai senzatetto. Il tutto non sempre adagiato da scale mobili o ascensori, e se giá le mamme col passeggino hanno difficoltá, pensate un pó come sará per persone invalide o anziane. I treni sono inoltre penso abbastanza datati, e molto, molto stretti, tanto da non riuscire a contenere due file di sedili per lato, come qui, ma solo due e una. Riguardo la figura dei senzatetto, la loro presenza é massiccia. La sera pernottano sulle panchine delle metropolitane, al caldo, e per chi non trova posto non rimangono che le banche; davanti ai loro ingressi, si preparano le coperte per affrontare le notti.

Da sfatare invece é un mito: non ho trovato un parigino che si sia impuntato nel parlare la sua lingua dimostrandosi arrogante, anzi se si rivolgevano con me in francese cercavano di farsi capire anche a gesti o con parole piú semplici, e se il mio povero francese era insufficiente per proseguire la conversazione, allora parlavano in inglese.

Parigi mi ha ricordato un pó venezia, per i costi e per i ristoratori per strada che ti vogliono ad ogni modo buttare dentro i loro locale per svuotarti il portafoglio, ma almeno qui le auto possono circolare, eccome se circolano. Mi sembrava di essere un pó  a PaleMMo, nessuno che rispetta i segnali, né colori dei semafori. I primi giorni ho avuto difficoltá, ma poi ho ripreso le mie sane abitudini paleMMitane 🙂

Altra differenza che ho notato tra le due cittá è l’assenza di verde nella capitale francese. A Parte il Bois de Boulogne, che é in periferia, non esistono parchi o prati a disposizione del cittadino. Si si vedono belle aiuole, ben curate, dove peró è affisso il divieto di calpestarle e perfino di lasciar far i bisognini al proprio cane, poveri cani! Berlino invece vanta i suoi 892mq proprio grazie alla presenza massiccia di parchi, dove il piede crucco puó calpestare i prati, arrostirci wurst e giocarci a pallone. Non per questo sono poco curati o rovinati, anzi, sono un ricchezza del Berlinese che sa come rispettarlo.

Parigi é bella, bellissima. In ogni suo palazzo, in ogni balcone, finestra, ponte. è stupenda, elegante e sontuosa. Berlino non é altrettanto bella, non offre le stesse attrattive, ma é vivibile. Per le vacanze dai portafogli vacanti, o per viverci bene, consiglio BeLLino.

Annunci

3 pensieri su “Parigi Vs BeLLino

  1. Questo post sarebbe un perfetto vademecum del viaggiatore europeo 🙂
    Sono d’accordo con te su Paris vs Berlin anche se non ho mai vissuto in nessuna delle due e i prezzi di Parigi l’ultima volta che ci sono stata, erano in franchi. Sono contenta che abbiate trascorso una bella vacanza.
    Per vacanze “pas chere” potrei suggerire anche Amburgo….bella, economica e niente file (pure niente turisti a dire il vero).

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...