Convivenze

Vivere con una persona dell’altro sesso, marito, compagno, partner significa scendere a compromessi, accettare e condividere lo stile di vita e le abitudini dell’altro. Una donna, prima di prendere la decisione di vivere con un uomo, deve sapere che:

1. gli uomini non sono grandi educatori e non sono ancora riusciti a insegnare alle proprie mutande di percorrere  la strada  che li divide dal pavimento della camere da letto alla cesta delle cose sporche.

2. analogamente gli uomini non sanno, forse, che le calze che si sono appena tolti, non si srotolano da sole, ma che prima di lavarle, dovrebbero essere srotolate con le mani, possibilmente dalle proprie.

3. Così come la donna si depila solo i primi mesi dedicati alla conquista dell’uomo, e una volta conquistato si dimentica del significato di “ceretta”, gli uomini dimenticano di radersi. Si ricordano di farlo il giorno in cui la donna ha deciso di pulire da cima a fondo il bagno, lasciano una scia di peli sul lavandino.

4.L’uomo è metodico. Il lunedì, in media almeno una volta al mese, si sveglierà e si preparerà per andare al lavoro dicendo “non ho più mutande”. Il che è un invito poco velato alla donna ad andare a lavargliele. Similmente può accadere per le camice da stirare.

5. Entrando in una camera da letto estranea, è facile capire quale sia il lato sul quale dorme l’uomo: é quello con la tazzina perennemente posta sul comodino.

6. Una donna deve accettare ed essere consapevole del fatto che la mamma del nostro compagno cucina meglio o almeno “in modo diverso” da noi.

Di contro gli uomini devono accettare che:

1. se li andiamo ad accogliere sulla porta, non è solo per il desiderio di baciarli, ma per ricordargli di togliere le scarpe prima di entrare per evitare di sporcare casa.

2. Nell’armadio avranno un posto destinato alle loro cose, che col passare dei giorni si restringerà sempre più e si ritroverà invaso dai nostri indumenti.

3.Nonostante una donna si lamenti costantemente di fare tutto in casa da sola, non accetterà mai l’aiuto del proprio uomo. Noi sappiamo pulire, stirare e lavare tutto meglio. Quindi mettetevi sul divano a guardare la partita e non gironzolare per casa!

Queste regole valgono sol in Italia o tra coppie italiane. L’uomo tedesco, per esempio, è abituato a vivere solo e ha già imparato a centrare la cesta dei panni sporchi, sa pulire stirare e non può certo dire che sua mamma cucina gli spaghetti meglio di una donna italiana, forse però li lancia meglio sulla piastrella!

Annunci

4 pensieri su “Convivenze

  1. la donna non ha la tazza sul comodino perche le viene servita la colazione a letto.
    ps.
    anche le sedie sono invase da capi di abbigliamento femminile.
    ma forse pensano che alla fine si scoccino e vadano da sole nel divano

    Mi piace

  2. Solo un appunto…l uomo tedesco e´abituato a vivere da solo…e a pulire lavandini, wc, lavare pavimenti, spolverare, togliere il grasso dalla cappa, pulire i vetri….l unico inconveniente??? e´che vorrebbe fare tutto con la stessa pezza e acqua. Quindi la donna italiana di un uomo tedesco deve avere gli occhi anche dietro la testa….
    Un bacino a tutte e due….mi fate ridere, che vi sfruculiate via internet…come ai vecchi tempi….hihihi SMACK

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...