canoni di bellezza

La scena si ripete ogni volta che torno giú. Ogni volta la stessa preoccupazione. E cosí  mentre scendo dall´aereo, mente aspetto la classica oretta i bagagli, penso a ció che mi aspetta al di lá della porta scorrevole. Cosa mi diranno? Cosa mi diranno le persone che si trovano al di la di questa porta? Le alternative sono in realtà solo due:“si fatta sicca” (sei dimagrita) o “si fatta bbona” (stai bene).

Nel primo caso, gioia e gaudio, nel secondo bisogna leggere tra le righe, e solo una siciliana puó capire cosa si cela dietro le parole.

In Sicilia il “Si fatta bbona”  significa sei ingrassata, hai messo su qualche chilo, ma pur non essendo pronunciato da bocche affamata pronte a scannarti e consumare la tua carne per la prossima “arrustuta”, pur non rivolto ad un maialino che si gongola nel fango, per i siciliani è un complimento, per il resto del mondo no.

Perché per il siciliano che si rispetti, il siciliano DOC che ha patito la fame nel dopoguerra, la donna deve essere “in carne”, con i fianchi e il seno abbondante, ma comunque ben soda. Io rispondo al canone di bellezza siciliano, con due fianchi larghi sui quali appoggio volentieri le mani quando dialogo animatamente, e non, con due seni abbastanza…abbastanza! Ma per il resto, almeno il resto spero di non soddisfare troppo gli occhi dei siciliani.

Mio padre è la mia bilancia, lui è il mio giudice, il quale giudizio vale piú di ogni altro.

Allora paparino, quando varcherò tra un mese quella porta, ti prego dimmi che “sugnu sicca”,rendimi felice. Ci potrai pensare nelle due settimane successive a mettermi all´ingrasso, in modo che, alla partenza potrai con orgoglio dirmi “ora si, ´ca si fatta bbona!”

Annunci

32 pensieri su “canoni di bellezza

  1. Ah cara, ti garantisco che anche in veneto funziona così: i nonni, reduci anche loro da campi di concentramento e patimenti vari, nonchè l’una veneta e l’altro siciliano doc, mi fanno la radiografia ogni volta.
    E poi il nonno chiede: quanto pesi? 46, nonno.
    46 chili: anch’io pesavo 46 chili all’uscita del campo di concentramento.
    Ecco… e che cosa gli rispondo, io?????

    Mi piace

  2. guarda che vale anche per gli uomini. mia madre non fa che dirmi che sono magro che non mangio abbastanza. figurarsi un paio di anni fa che ero 42.
    solo quando stetti mesi a letto, ed ovviamente ero ingrassato un po, non si lamentava ero fatto bbono.
    ovviamente tira fuori sempre il dopo gerra a e il periodo di fame

    Mi piace

  3. una 42???
    bhé il bello di abitare in tedeschia sono le taglie. Qui sono di due misure piú piccole…in pratica qui sono una 38.
    Quando sono depressa vado a fare shopping, ma questo anche in Italia, ma qui é piú bello perché mi sento piú magra nello scegliere le taglie (e non mi vengono i complessi di colpa come in Italia)

    Mi piace

  4. mamma mia che tristezza che mi avete messo. ma veramente giulietta vuoi pesare 46 chili? spero che sei una nanetta perche alta 1.80 come me altro che deportati. ma è possibile che avete questa deviazione del corpo della donna? la donna deve avere tette e culo come la bellucci o la arcuri che porta una 44. noi uomini vogliamo le curve per divertirci e inventare fantasie, non una tavola da surf che rassomiglia ad un uomo. e che cavolo che schifo. viva le vere donne.

    Mi piace

  5. + o – quel che si dice dai miei nonni in Calabria….
    per mia nonna lasciare qualche avanzo nel piatto è un grave peccato….
    e soprattutto, io che ho diminuito drasticamente l’ uso del pane (ahimè) nei pasti, non mangiare pane è da fucilazione….
    mi guarda sempre storto….
    ^__^

    Mi piace

  6. finalmente ti sei resa conto quanto sia importante il giudizio del genitore. E’ sgradevole la visione di una ragazza magra con tutte quelle ossa che la fanno sembrare uno scheletro ambulante,sembrano persone che patiscono gravi malattie; mentre è piacevole la visione di una ragazza con le curve giuste al posto giusto, è l’espressione della vita, della prosperità e della salute, infondono il buonumore a chi sta loro vicino.

    Mi piace

  7. Ciao Bellissima!
    Io ti dico che sono stata contentissima di conoscerti!Il tuo blog è simpaticissimo come te :P.

    Un bacio fortissimo dalla Sicilia (ti ho agganciato il link al mio blog e la mia mail, magari mi mandi qualche news musicale 😉 ).

    Baci
    Rossella

    Mi piace

  8. non è una questione di taglie., non si puo misurare cosi la bellezza. una cosa è certa. alla maggior parte degli uomini le donne piacciono un po formose. infatti non capisco come mai provano a propianre lo stile di bellezza anoressico quando da sempre la donna ideale è stata quella alla Loren, come la Lollo o Ursula Andress!
    certo, a volte nei modi di pensare e nei canoni di bellezza, dei nostri cari genitori si tende ad esagerare

    Mi piace

  9. Come ti capisco Giulietta! e pensa che i miei però sono abbastanza giovani (nati 10 anni dopo la fine della guerra) ma appena varco la fatidica porta scatta il commento su quanto sono secca! Ma ti posso garantire solo secondo loro! Anzi..iniziano già a chiedermi prima della partenza “Ma come sei ora? avverTimi se sei dimagrita tanto che mi spavento!”. Non voglio certo fare la modella, ma non essendo assolutamente una stangona (anzi)…i miei 42 chili vanno strabene!!! Ma chi lo farà mai capire ai miei?
    Bel post!

    Mi piace

  10. X Claudio:
    sono siciliana, ergo bassina, se siamo buoni arrivo a 1.65.

    X Rossella:
    spero di rivederti, magari accompagnate da un pó di sole…e che ca…non ce la faccio piú (brrrr)

    X tutti:
    siete tutti quanti carini! Vi posso dire che sono una 38 (tedesca) e non so quanti chili pesi, ma guardando i miei fianchi credo pesino 10 chili l´uno.

    Un bacino

    Mi piace

  11. ohi ohi…”sicca” non lo sono mai stata..peccato!Che sensazione si prova?!Ogni tanto sogno di esserlo, ma poi mi risveglio e mi ritrovo i miei “-ttanta” lì dove li avevo lasciati prima di addormentarmi!doh!Solo nonna ha il coraggio di dirmi che sono un po’ dimagrita…ma so che lo fa per paura che io possa smettere di mangiare (il giorno in cui dovesse accadere mi ritroverete sulle prime pagine di tutti i quotidiani nazionali!)!!!Qualcuno vuole qualche kg?Li regalo!;)

    Mi piace

  12. LA TONNA DEVE ASTARE A CASA A LAVARE IL CALZINO POZZOLENDE DEL MARITO LAVURATORE. LA SERA APPRIMA DI ANDARA A DORMIRO LO MARITO LA ADDEVE ABBASTONARE BENE PE FALLA ADDORMIRE DENDRE A SUO LETTE.

    Mi piace

  13. Dunque, secondo l’organizzazione mondiale della sanita’ e’ “sana” una persona con indice di massa corporea compreso tra 18 e 25. Questo significa che una persona alta 1.65 e’ sana (ne’ sovrappeso ne’ sottopeso) quando ha un peso compreso tra 49 e 68 chili. Una persona di 1.65 e 46 chili e’ decisamente sottopeso.

    Mi piace

  14. 46 chili sì. 1.65 no. magari.
    Arrivo scarsa al metro e 58, quindi i miei 46 chili sono giusti. E pure il sedere ci sta, ci sta pure il cosciotto, mica sono pelle e ossa.

    A ciascuno il suo. Troppo magre, ragazze, facciamo solo impressione. Kate Moss e compagnia lasciamole pure stare con i loro vestiti a penzoloni.
    Credo che i maschietti preferiscano abbracciare qualcosa di vagamente morbido e caldo piuttosto che un sacco di ossa fredde.
    E stasera, tutte a casa a lavare i calzini!!

    Mi piace

  15. Come diceva la pedagoga al corso dell’asilo dell’eredina, le femmine si attaccano al papà per tutta la vita. E’ il loro giudizio quello che conta e conterà per tutta la vita.
    Questo mi ha colpito del tuo post. Da papà, ne sono lusingato ed un po’ atterrito: in effetti, quando l’eredina è con me si gongola davanti allo specchio quando le faccio complimenti dopo che si è vestita la mattina

    Mi piace

  16. Ma cos’è, l’arrivo dell’estate che siamo sempre a parlare di linea?
    Devo dire che preferisco altri tipi di chiacchiere, anche un po’ più stimolanti.
    Perchè queste non portano a niente.

    Anche questa cosa della massa corporea. E’ una stupidaggine.
    Io pesavo 68 chili (sono alta 1.64) quando soffrivo di disturbi alimentari e facevo schifo.
    Io sto bene, ma bene, a 77 chili.
    Non dimentichiamoci che il peso è solo un numero, esattamente come le taglie. Dietro il peso, come dietro le taglie ci sono mille cose. C’è la percentuale di massa magra, c’è la struttura ossea.

    Quindi, quando tuo padre ti dirà che ti sei fatta buona pensalo come un complimento universale, mica solo siciliano. Sei in forma…rotonda è una forma :-)P

    Mi piace

  17. ATTENZIONE COME PROMESSO PER IL 14 LUGLIO 200.000 MOTORI DI SCHIETTI IN REGALO

    ECCO LE ISTRUZIONI PER AUTOCOSTRUIRSELO IN 20 MINUTI E PRODURRE 750 WH DI CORRENTE

    Ricchi con la Produzione Clandestina di Energia Elettrica: disegni e video
    http://fondo-investimento-etico.blog.kataweb.it/il_mio_weblog/2007/06/ricchi_con_la_p.html

    @Ma è vero che dopo il 14 luglio se non verrà dato annuncio pubblico farai saltare il pianeta?-

    Spieghiamo bene come al solito

    E’ un complotto globale, sono tutti d’accordo, Cristiani, Ebrei, musulmani, fascisti, comunisti, democratici, repubblicani, scientoisti, nazisti, cinesi, indù…

    La prova è la Serp,entina per fare acqua potabile gratis e il motore magnetico per fare energia gratis

    se nessuno vuole fare energia ed acqua gratis sono tutti d’accordo a non darla

    questa è la prova

    da migliaia di anni siamo nelle mani di sadomasochisti che ci impongono la guerra, il suicidio, la menzogna, la sofferenza , con l’unico scopo di vederci soffrire e godere delle sofferenza

    Se l’acqua e l’energia possono essere prodotte gratis, se sono tutti d’accordo, vuol dire che le guerre non si combattono per il petrolio o l’acqua o problematiche conflittuali fra differenti parti in causa

    l’unico motivo per cui si combattono le guerre è fare selezione razziale e catturare prigionieri da usare come schiavi e torturare e abusare in prigioni segrete

    Io suggerisco di procedere con la rivoluzione dei comitati autonomi e delle produzioni clandestine di acqua ed energia

    però purtroppo conosco bene lo psichismo umano, e quando milioni di persone si renderanno conto di essere state truffate per migliaia di anni e che si tratta di un complotto globale e che l’essere umano è così facilmente truffabile e sfruttabile, mentalmente così debole…

    per evitare che la cosa possa nuovamente accadere in futuro in forme che adesso non possiamo neanche immaginare, ci uccideremo tutti facendo saltare il pianeta, e gli animali saranno d’accordo

    Mi piace

  18. farei “saltare il mototre di schietti, e gli animali saranno d’accordo.”

    A parte ciò, 1.65 per 46 chili non saresti un bello spettacolo, Giulietta…
    (e poi…via!!! Come si fa! Con la cucina siciliana che è una delle più buone del MONDO!)
    :->

    Mi piace

  19. Ciao,, bellissimo il post,vivendo all’estero ed essendo originario del sud, ti capisco anche se non sono donna.
    Sono curioso di sapere tu dove è che stai o lavori all’estero.
    Ciao

    Mi piace

  20. Da marito nordico di moglie siciliana, confermo che le prime volte che andavamo a trovare insieme i suoi parenti, ero abbastanza sconcertato dai loro commenti sulla linea della mia dolce e prosperosa metà. Lei all’inizio mi ha spiegato che per loro dire “Miiii… cumma t’hai fattu ‘rossa!” era un complimento… poi però, alla 214esima persona che glielo diceva, squadrandola come se fosse improvvisamente diventata una balenottera azzurra, si è incavolata di brutto pure lei!

    Mi piace

  21. io i siciliani, e le siciliane, li ho scoperti in vacanza a Pantelleria l’altr’anno, secchi o bboni, occhi grigioverdi, mica male, allegri e affabili, per niente “mafiosi”, mica male!

    Mi piace

  22. figuratevi, non miro ai 46 chili, non starei bene, ma preferirei non arrivare nemmno ai 60..sinceramente non mi peso mai, non é un´ossessione e non ho nemmeno la bilancia a casa. mi accontento di rimanere nella mia 38 (tedesca).

    Mi piace

  23. Caro Marinaio Ispido, tengo al giudizio delle persone che mi amano, se poi metti in conto che papá é siciliano DOC e che a casa non ho bilancia…insomma lui é la mia bilancia personale insindacabile

    Mi piace

  24. la mia casetta é piena di risorse, vedi per esempio sotto gli armadi e sotto il letto, é pieno di scarpe.
    Lo spazio potrei anche trovarlo, ma prevenire, si sa, é meglio che curare. Allora, siccome non voglio entrare in depressione ogni volta che mi peso, non mi peso affatto: cosí ho prevenuto stati depressivi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...