Una variante

Alzarsi la mattina, quando fuori é ancora buoi pesto. Uscire di casa e pensare di aver puntato troppo presto la sveglia, devo avere sbagliato.

Aspetto lí il solito tram che ti porta alla stazione. Tutto si ripete. E vado indietro con la mente, allo scorso inverno. La scena si ripete. Io sola alla fermata quando ancora il sole non è sorto.

Tutto uguale. Cambia solo la destinazione, un altra scuola, un altra cittá.

Come sempre mi addormento sul treno e appena arrivata a destinazione devo studiare bene il cammino che mi porterá nella nuova scuola, e memorizzarlo bene per il ritorno.

Poi succede che mi accorgo che non è tutto uguale.

Un uomo sulla metropolitana legge un libro, che non ho letto, non ancora, ma che conosco. E inizio a sorridere. All´uscita dalla scuola corro per non perdere il treno, ma in una frazione di secondo riesco a scorgere un manifesto di un concerto. Manifesto che un anno fa o meno, avrei ignorato, ma non oggi.

Allora capisco che la storia, le storie si ripetono, ma mai in modo uguale, ci sono sempre delle varianti. Quella variante, mi ha fatto notare segnali che in altre circostanze, senza la sua presenza, non avrei notato.

Quella variante, che molti giudicano una pazzia, un modo per farmi male, é invece quella cosa che mi allieta le giornate, che mi fa sorridere e mi fa sperare.

Mi da la forza di superare le piccole e grandi difficoltá che incontro e mi sorregge ogni volta che sto per cadere.

Niente è mai uguale a ieri, anche la piú piccola variante cambia il significato di ogni cosa.

Annunci

3 pensieri su “Una variante

  1. Alzarsi dal letto ha una bellissima variante, quella di non alzarsi! E’ un’ottima variante, credo. Almeno per una volta fottersi di quel senso del dovere che attanaglia la nostra vita… Molto carina l’idea della variante di un pensiero e della variante stradale.
    Ciao
    Il parra

    Mi piace

  2. spesso i segnali sono accanto a noi ma siamo troppo ciechi per vederli.
    poi ci sono cose che invece un tempo ci avrebbero lasciati indifferenti o non avremmo mai notato e che per una ragione ora diventano importanti.
    una scritta, magari ci sei passato davanti tante volte e non l’hai neanche vista, ad un certo punto diventa l’unica cosa che leggi in un mare di scritte e immagini

    Mi piace

  3. quella scritta é diventata importante, ha assunto uno specifico significato perché esiste quella variante. Senza di lei, sarebbe solo una scritta. eti sembra che tutto conduca a lei. Quando inizi a credere nei segnali, loro iniziano a manifestarsi

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...