Siamo alla frutta!

Al ristorante siamo abituati ad ordinare un pasto completo: Antipasto, primo, secondo, contorno, dolce e frutta, questo almeno per chi non ha problemi di linea.

Non esiste il piatto unico come qui in Tedeschia, dove in un’unica portata trovi la carne, la verdura e le immancabili Kartoffeln.

Ai miei alunni devo quindi spiegare anche questa differenza ed avvertirli di non accompagnare ad un piatto di pasta il cappuccino, cosa che loro qui farebbero volentieri.

Molti piatti già li conoscono, gli gnocci, le lasaghne, il pesche etc. gli altri li devo spiegare io.

Le domande arrivano sempre timide, temono il giudizio degli altri e anche il mio, perciò preferiscono non chiedere nulla ed eventualmente cercare le parole nel vocabolario a casa, lontano dai miei sguardi. Per spronarli a superare le loro paure, chiedo loro il significato delle parole, chiedo allora se sanno che significa “cozze”. Sbigottiti mi guardano e mi chiedono se in Italia è possibile avere “Kotzen” (leggi cozzen) al ristorante, spiego loro che cozze e cozzen sono falsi amici, che in tedesco significa vomitare e in italiano sono frutti di mare. Si sentono un po’ più sollevati.

Così leggiamo un intero menù, e la paura di fare domande stupide va pian piano scemando.

Arriviamo alla frutta e chiedo: “sapete cos’è la macedonia?”

Ormai si sentono sicuri, sono riuscita a farli sentire a loro agio, sono stata in gamba.

Una mano fiera e sicura si alza tra i banchi e un alunno grida: “E’ un paese nei Balcani!

Alla prossima lezione dovrò nuovamente lavorare sulla loro autostima.

p.s. a quanto pare l’insalata di frutta si chiama Macedonia, alludendo alle varietà etniche presenti nel paese dal quale prende quindi il nome.

Annunci

5 pensieri su “Siamo alla frutta!

  1. ma ora mangeranno le cozze accompangnandole con il latte macciato? gli fa acido avvertili!!!
    ps.
    cenni storici
    è diventato un vocabolo in italiano solo agli inizi del XX° secolo e deriva dal francese macédoine, con lo stesso nostro significato, vocabolo da loro presente dal XVIII secolo. come da te detto, nacque come riferimento all’impero di Alessandro, il quale era composto da popoli diversi per lingua, tradizioni, usi e costumi: si parlava ad esempio di “macedonia letteraria” per indicare un’antologia di diversi autori. Fu comunque l’Italia a divulgare nel mondo la macedonia, intesa come dessert non come nazione.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...